CAMMINARE LUNGO L’ALTA VIA DEI MONTI LIGURI

 

TREKKING IN LIGURIA

Presso l’abitato di Rocchetta Nervina (216 m) s’intraprende la via diretta alla cappelletta di Sant’Antonio; calcando le fasce che ospitano ulivi millenari, si procede in costa fino al rio Ruglio da dove, sulla destra, s’inerpica un sentiero diretto alla Colletta di Maieggio (430 m). A quota 600-700 metri con i primi pini silvestri si supera il tratto più faticoso dopodiché l’itinerario converge sulla SPn°69 che unisce Camporosso a Pigna. Dalla pista, percorsa anche dall’Alta Via dei Monti Liguri, si stacca in breve un sentiero che raggiunge il M.Abellio (1016 m) da dove un ampio panorama regala vedute sulle valli Roya e Nervia, e sulle Prealpi francesi e liguri. Sulla cima rocciosa sono venute alla luce strutture che rileverebbero l’origine pre-romana del paese di Rocchette Nervina. Proseguendo lungo la rotabile si raggiunge Fonte Susena (1056 m)

 














ROCCHETTA NERVINA (216) – FONTE SUSENA (AV) (1056 M)


DISLIVELLO

+ 840 metri

TEMPO               

2.30 ore

A valle dell’abitato di Pigna (260 m), in loc. Villa Isnardi, una ripida salita si stacca dalla provinciale; alla prima curva la si abbandona per un sentiero diretto al ponte in pietra “di Carné” (272 m), dove una marenca s’innalza a sinistra, intersecando più volte una strada sterrata. Dopo vari piloni votivi, sulla destra, attraverso una stradina in cemento e un viottolo, si raggiunge il sentiero che, ad un bivio, sale a destra attraversando un castagneto e, poco oltre, una vigna. Incontrata nuovamente la mulattiera diretta ad un ripetitore (850 m), una via militare guadagna quota fino a confluire sulla carrabile diretta alla Sella di Gouta (1275 m). In breve si abbandona l’asfalto per ritrovare sulla destra, la mulattiera che raggiunge il rifugio ristorante “Gola di Gouta”.

 














PIGNA (242 M) - SELLA DI GOUTA (1275 M) (AV)


DISLIVELLO    

+ 1000 metri

TEMPO               

4.30 ore

Da Buggio (443 m), presso la fermata delle corriere provenienti da Pigna, un ponte scavalca il torrente Nervia; la strada asfaltata interseca la mulattiera diretta alla Madonna di Lausegno (722 m). A sua volta l’antica via converge sulla rotabile per il lago Tenarda (1270 m), che si percorre fino a Colla Melosa (1545 m).

 














BUGGIO (443 M) - COLLA MELOSA (1541 M)


DISLIVELLO    

+ 1000 metri

TEMPO               

4.30 ore

Dalla piazzetta della chiesa si raggiunge, attraverso una rampa a gradoni, la panoramica mulattiera che, immersa negli uliveti, s’insinua nella valle Para. Dapprima a mezza costa e poi zigzagando in salita si porta sul crinale, alla Serra della Gatta. All’altitudine di 400 metri il sentiero penetra in un vallone dominato da balze rocciose e, seguendo in parte il rio della Gatta, risale le pendici del M.Abelliotto fino alla Bassa d’Abellio (752 m). Dal colle, abbassandosi di quota, si raggiunge la strada militare percorsa dall’Alta Via dei Monti Liguri. Proseguendo verso sud per circa 3 chilometri, oltrepassato il Passo del Cane (596 m), si può raggiungere l’Agriturismo Alta Via dei Monti Liguri (500 m).

 














AIROLE (130 M) - BASSA D’ABELLIO (752 M) (AV)


DISLIVELLO    

+ 600 metri

TEMPO               

2.30 ore

Colle Melosa

ALTA VIA - ITINERARI DI RACCORDO CON VALLI ARGENTINA E TANARELLO