LIGURIA OUTDOOR – BORGHI DI MONTI

 

Copyright 2010 © Creatività Enrico Bottino - Tutti i diritti riservati - All rights reserved

M come MENDATICA - Ambito territoriale: ALTA VALLE ARROSCIA

Come arrivare: autostrada A10, uscita Imperia Est, segue SS 28 per Pieve di Teco e Mendatica; oppure autostrada A10, uscita Albenga, segue SS 453.

Mendatica, classico villaggio di montagna con un conservato nucleo rurale, possiede un prezioso capolavoro romanico: il tabernacolo di Santa Margherita, custode di un ciclo di affreschi del Quattrocento e del Cinquecento, tra i quali citiamo: l’Ultima Cena, l’Annunciazione e la Fuga in Egitto. Mendatica insieme a Pornassio e Montegrosso Pian del Latte rientra nell’areale di produzione del vino Ormeasco e, sempre da punto di vista gastronomico, vi si può apprezzare il pecorino che nasce dalle erbe dei pascoli delle Navette.

© Enrico Bottino

TREKKING IN LIGURIA

M come MONESI - Ambito territoriale: VALLE TANARELLO

Come arrivare: Immersa nella selvaggia e spettacolare Val Tanarello, Mònesi è una frazione di Triora - in Valle Argentina - agevolmente raggiungibile dalla vicina Valle Arroscia. Diventata una rinomata stazione sciistica grazie agli impianti di risalita e alle piste di discesa che si dipanano per una trentina di chilometri dal versante settentrionale del M.Saccarello, Mònesi ha comportato una positiva ricaduta economica sulle alte Valli Argentina e Arroscia. La statua del Redentore simbolicamente unisce i due bacini imperiesi e dal 1901 sorveglia e protegge la Liguria dall’alto dei 2201 metri del M.Saccarello. C’é da auspicarsi che il boom degli anni passati abbia ulteriori sviluppi per contribuire alla valorizzazione del territorio e allo sviluppo turistico delle alti valli Argentina e Arroscia. Possibilità di praticare sport invernali quali sci alpino.

© Enrico Bottino

M come MONTEBRUNO - Ambito territoriale: ALTA VALLE TREBBIA

Come arrivare: A 10 Genova-Livorno, uscita Genova Est (provienza da Savona), segue SS 45; oppure A10 Genova-Livorno, uscita Lavagna (provienza da Spezia), segue SS 225 Valle Fontanabuona e strada da Cicagna per il passo della Scoglina e Montebruno; A 7 Genova-Milano, uscita Busalla (provienza da Milano), proseguire lungo la SS 226 fino a Laccio, svoltare per Torriglia e proseguire fino a Montebruno; oppure Piacenza, segue SS.45 in direzione di Gorreto e Montebruno.

Il santuario di N.S. di Montebruno è il monumento storico-artistico più importante della val Trebbia, in territorio ligure; nei locali del convento degli Agostiniani si può ammirare la mostra permanente del “Sacro in val Trebbia” e il museo della Cultura Contadina dell’Alta val Trebbia, diviso nelle sezioni: artigianato del passato, cicli agricoli lavorativi, stalla e cucina. Il ponte dei Doria a quattro arcate, testimonia l’importanza avuta da Montebruno come luogo di transito commerciale del fondovalle, lungo l’antico tracciato viario che collegava l’alta val Fontanabuona con la val d’Aveto.

© Enrico Bottino


ITINERARI IN ZONA

AVALTA_VIA_MONTI_LIGURI.html
MONTI 
LIGURIALTA_VIA_MONTI_LIGURI.htmlALTA_VIA_MONTI_LIGURI.htmlALTA_VIA_MONTI_LIGURI.htmlshapeimage_5_link_0shapeimage_5_link_1
BORGHI_LIGURIA_TREKKING.html
mailto:enrico.bottino@libero.it?subject=Contatti%20con%20Trekking%20in%20Liguria
PHOTOGALLERY/PHOTOGALLERY.html
http://www.icoloridellaliguria.it/www.icoloridellaliguria.it/ENRICO_BOTTINO.html
mailto:enrico.bottino@libero.it?subject=Desidero%20ricevere%20le%20newsletter%20di%20Trekking%20in%20Liguria
ITINERARI_TREKKING_LIGURIA.html
Trekking_in_Liguria_Home_page.html

ITINERARIITINERARI_TREKKING_LIGURIA.htmlITINERARI_TREKKING_LIGURIA.htmlshapeimage_13_link_0

LIGURIAVALLI_E_LITORALE_LIGURIA_TREKKING.htmlVALLI_E_LITORALE_LIGURIA_TREKKING.htmlshapeimage_14_link_0
BORGHI BORGHI_LIGURIA_TREKKING.htmlBORGHI_LIGURIA_TREKKING.htmlshapeimage_15_link_0

E. BOTTINOhttp://www.icoloridellaliguria.it/www.icoloridellaliguria.it/enrico_bottino_Photo_LIGURIA.htmlPHOTOGALLERY/PHOTOGALLERY.htmlshapeimage_16_link_0

CONTATTImailto:enrico.bottino@libero.it?subject=CONTATTImailto:enrico.bottino@libero.it?subject=CONTATTIshapeimage_17_link_0

IMMAGINIPHOTOGALLERY/PHOTOGALLERY.htmlPHOTOGALLERY/PHOTOGALLERY.htmlshapeimage_18_link_0

E. BOTTINOhttp://www.icoloridellaliguria.it/www.icoloridellaliguria.it/ENRICO_BOTTINO.htmlPHOTOGALLERY/PHOTOGALLERY.htmlshapeimage_19_link_0

HOMETrekking_in_Liguria_Home_page.htmlTrekking_in_Liguria_Home_page.htmlshapeimage_20_link_0
NEWSLETTERmailto:enrico.bottino@libero.it?subject=Desidero%20ricevere%20le%20newsletter%20di%20Trekking%20in%20Liguriamailto:enrico.bottino@libero.it?subject=CONTATTIshapeimage_21_link_0

M come NE - Ambito territoriale: VALLE GRAVEGLIA

Come arrivare: autostrada A 12, uscita Lavagna, poi provinciale per Panesi, Graveglia e Conscenti.

Conscenti, sede del Comune di Ne, è il punto di partenza per raggiungere piccoli abitati collocati su pendii terrazzati, come Tolceto, oppure incuneati nelle strette valle laterali, come Chiesanuova, dove sorge la chiesa di San Biagio, del Seicento. Altre testimonianze d’arte sono: Santa Maria Assunta a Campo di Ne; Sant’Apollinare a Reppia; Santi Cipriano e Giustina, presso Sambuceto; la chiesa di Santa Lucia da dove i religiosi imponevano un pedaggio per la manutenzione e riparazione del ponte che permetteva l’accesso alla val Graveglia. Oggi gli archi pedonali più interessanti, di fattura medievale, sono quelli di Nascio - una marenca sale al borgo rurale difensivo di Cassagna - e di Frisolino, unita da una mulattiera a Zerli che insieme al castello di Bosseta, formavano un strategico presidio di difesa sulla valle. Ricordiamo infine Piandifieno, cuore dell’attività estrattiva del manganese, Statale dove sono stati portati alla luce, in località Catunea, cocci di ceramica e monete di età imperiale, Botasi e il passo della Biscia per i panorami di ampio respiro che sciorinano.

© Enrico Bottino


ITINERARI IN ZONA

+ 800 metri

8.00 h

+ 400 metri

3.00 h