GOLFO PARADISO

MAREGGIATA A CAMOGLI

 

Una luce languida, impregnata di salino, smorza i toni caldi delle case. Di dritto e di rovescio il sale e gli spruzzi, sollevati dal libeccio, sferzano improvvisi schiaffi a un muro di case  policromo, unico. Uno stretto abbraccio di abitazioni pronte a fronteggiare l’assalto che le onde muovono contro le facciate color pastello, ocra, giallo, vinaccia. Schiuma che s’infrange anche contro la chiesa, esposta più di altre agli umori della mareggiata. Sensazioni mediterranee nate in una giornata d’inverno, a Camogli, e che riemergono ovunque ci sia un borgo marinaro, dalla riviera di Levante a quella di Ponente. Unite da un unico cordone ombelicale: il mare. Accomunate dai colori della Liguria, morbidi d’estate, vividi d’inverno.